Trattoria Sabbioneda (ovvero, per noi, “il polpettaro”)

venerdì 19 febbraio 2010, ore 23:30 circa, ingresso di un ristorante sanremese. “ma sei tu quella che mi ha mandato il comunicato stampa oggi pomeriggio?” “sì, lei chi è scusi?” “io sono quello che ti ha aiutata via email a organizzare la conferenza di domani pomeriggio. ho riconosciuto il tuo nome sul pass” “ah. bé grazie le devo un caffè”.

Così conoscevo Carlo, e quello qui sopra rimane uno dei pochi momenti positivi vissuti a Sanremo 2010. Il caffè è diventato uno, due tre,…, pranzi; con la sua gentilezza e pazienza mi ha spalancato la porte della sala stampa (prima) e dei programmi e della mensa Rai (dopo) leggendo, consigliando, correggendo, approvando e soprattutto sopportando!

In questi due anni abbiamo mangiato insieme in varie occasioni e nei posti più disparati. Il nostro posto preferito per i pranzi chiacchierosi, benché veloci, resta però la Trattoria Sabbioneda. O il “Sabbio” come lo chiamiamo tra colleghi. O, per noi due, “il Polpettaro”.

Questa trattoria si trova in via Tadino a Milano (zona Buenos Aires) ed è un must, sia per chi abita o lavora in zona, sia per chi ha voglia di mangiare bene spendendo poco durante una giornata di shopping. E’ a conduzione familiare e, a parte un po’ di ruvidezza apparente soprattutto nei momenti di piena, sono tutti gentili e veloci. Dove veloci è la parola chiave per rendere piacevole una pausa pranzo fuori ufficio. Ai muri pannelli di plastica con mattoni disegnati e, appese, le recensioni del vivimilano, foto più o meno d’epoca dei componenti della famiglia con personaggi famosi e una serie di segni di riconoscimento per i tavoli (al posto del numero loro li chiamano “pappagallo”, “credenza”, “frigo”,…).

Il menu prevede una selezione di primi che spaziano dai fioroni con carciofi ai ravioli di borragine ai maccheroni con polpette (da qui il soprannome “polpettaro”). Una nota d’onore per i tortelli di zucca…a volte quando so che sto per andare a mangiare lì me li immagino già arrivare davanti a me fumanti, dolci al punto giusto, buonissimi… scusate adesso mi riprendo!

Come secondi ci sono vari piatti a base di carne, che personalmente non ho provato ma che so essere buoni (durante la stagione invernale mercoledì e venerdì piatti speciali tipo baccalà, meglio prenotarli prima sennò si rischia che finiscano sotto al vostro palato) e una selezione di formaggi alla piastra da leccarsi i baffi, grigliati al punto giusto con la crosticina sopra. Tra i contorni insalata, pomodori, verdura cotta. E poi loro, le patate al forno. Ma non patate al forno normali, no no cari miei, sono unte all’inverosimile, croccanti fuori e morbide dentro…tre kg assicurati a fine piatto, ma una goduria tale per i sensi  che se sei depresso ti si risolleva l’umore e fai pace con l’universo intero.

I dolci…io ho provato solo le sfogliatine alla Nutella (che ve lo dico a fare quanto sono buone?!) ma ci sono anche la torta della nonna, i profiteroles, il tiramisù e a volte la crostata. Nota di demerito per il caffè, proprio non mi piace!

Se prendete pasto completo pagherete intorno ai 20 euro acqua e coperto compreso, i primi sono € 5,50, i secondi tra 8,00 e 10,00 euro. E se ci andate il giorno del vostro onomastico vi offrono un calice di vino : ) .

Carlo e io era ormai una vita che non pranzavamo insieme. Oggi ci siamo finalmente riusciti; abbiamo trovato posto al nostro solito tavolo e davanti a un piatto di maccheroni con le polpette ci siamo raccontati le ultime novità. Come sempre ha saputo ascoltare e rendere meno pesanti le disgrazie lavorative, ridere e tirarmi su il morale davanti alle sfighe amorose e mediche, consigliare e avere una parola gentile in un momento un po’ così della mia vita (“ma cosa fai arrossisci?” “eh sì, non so gestire i complimenti” “mah”). Grazie : )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

non solo food

"l'idea stessa di scrivere un blog è per evadere da quello che faccio, come cucinare..." Julie Powell

Pepite per Tutti

Magazine di lifestyle per scoprire pepite preziose in giro per il mondo: food, viaggi, shopping, lifestyle, tendenze, moda, design.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: