Colazionando III appuntamento

Ci sono giornate che partono storte: non senti la sveglia che hai dormito troppo poco, perdi il passante, la 37 non arriva, sbagli fermata… ma chissenefrega se la tua destinazione finale è il terzo appuntamento con Colazionando!

Arrivo quasi fuori tempo massimo all’Hotel Enterprise in corso Sempione 91; sulla porta trovo Cesare, trasformatosi per l’occasione in un sorridente body-guard e subito dopo Isabella e Romina, che mi accolgono con la consueta gentilezza e mi danno il pass per accedere alLA sala colazione al primo piano. Ma che dico sala colazione? Questo è il paradiso!

Mi accomodo a uno dei tavoli a noi riservati dove trovo Valeria (la guida del mio primo Colazionando, con cui, meraviglia!, parteciperò a un corso per food blogger a settembre) e ad altri nuovi amici con cui si ride si scherza e si condividono sospiri estasiati per il cibo che abbiamo nel piatto. Io purtroppo dato il ritardo mi sono “accontentata” di un mini pain au chocolat, pane burro e marmellata, succo all’ananas e una fett(on)a di torta. Ma il buffet era veramente ricchissimo. E volendo provare tutte le leccornie si può tornare in una domenica normale dalle 7:00 alle 10:00..

Eccoci quindi pronti a partire per un nuovo giro insieme alla nostra guida di oggi, Beatrice. Qualche fermata di tram e prima sosta davanti all’Arco della Pace. Inizialmente il suo nome era Arco della Vittoria e indovinate chi lo ha fatto costruire? Sì, proprio Napoleone; infatti la statua di bronzo centrale guardava verso (sospiro) Paris, poi sono arrivati quei cafonazzi degli austriaci e l’hanno ruotata verso Vienna, cambiando il nome all’arco e sostituendo le alabarde nelle mani delle statue laterali con corone di alloro.

Entriamo poi al parco Sempione, che in questa domenica soleggiata di luglio non sembra nemmeno il solito parco che siamo abituati a vivere: poca gente, silenzio, tranquillità… Beatrice ci racconta la storia del parco e del Castello, snocciolando con totale sicurezza un sacco di dati sulla storia degli Sforza e dei Visconti (chapeau per la tua memoria cara mia) così impariamo ad esempio che ‘sti geni hanno messo la polvere da sparo nella torre del Filarete che, chissà come mai!, a un certo punto è saltata per aria e che sono riusciti a rovinare un affresco perché hanno trasformato la stanza in cui si trovava in una stalla quando il castello è diventato residenza per le truppe. Per fortuna ci ha pensato Luca Beltrami a restituircelo com’era in origine!

Ancora due passi e, dopo aver augurato tanta felicità ai millemila sposi cinesi incontrati sul cammino, attraversiamo il ponte delle Sirene, una volta in via Francesco Sforza e oggi qui, insieme ad altri piccoli gioielli architettonici.

Arriviamo al Castello dove ci viene raccontato che gli spagnoli hanno costruito una “stella” intorno al castello e ci viene indicata una delle sue punte; attraversato il ponte levatoio  arriviamo nel cortile interno dove con mio grande rammarico sono costretta ad abbandonare il gruppo prima di poter visitare la mostra del Bramantino.

Organizzazione perfetta, colazione perfetta, visita perfetta; mancavano solo Elisa ed Emanuela… Ora aspetto con ansia settembre per il prossimo appuntamento! Restate aggiornati su Colazione in città! !

E grazie per questa foto : )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

non solo food

"l'idea stessa di scrivere un blog è per evadere da quello che faccio, come cucinare..." Julie Powell

Pepite per Tutti

Magazine di lifestyle per scoprire pepite preziose in giro per il mondo: food, viaggi, shopping, lifestyle, tendenze, moda, design.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: